lunedì 3 giugno 2013

CORSO ALLE TAMERICI: RISOTTI A REGOLA D'ARTE...E UN REGALO PER VOI, RISOTTO CON CREMA DI MELANZANA, SALSICCIA E SCAMORZA

Sono in ritardo, in super ritardo....non è nella mia natura esserlo ma quando il pc si mette a fare i capricci vince lui...e io ho in sospeso il racconto di un bellissimo corso di risotti. Gianfranco ci ha fatto davvero una bella carrellata, per accontentare tutti i gusti: il Carnaroli, un riso ricco di amilosio che rende i chicchi consistenti e assicura minime perdite durante la cottura garantendo nello stesso tempo una buona capacità di assorbimento (ideale per i risotti più raffinati), il Vialone Nano molto apprezzato nella zona del mantovano e del veronese , dalla forma tondeggiante , che assorbe bene i condimenti ed è particolarmente ideale per i risotti mantecati, il riso rosso e il riso nero Venere che come tutti i risi integrali si lessano partendo da acqua fredda per circa 35 minuti; possono essere preparati in anticipo e scaldati al momento. E come abbinamenti? condimenti da leccarsi i baffi....

Visto che sono così in ritardo, visto che sono da un po' sparita dalla circolazione ho pensato di farvi un regalo: la ricetta che mi è piaciuta da morire. Eccola, risotto con crema di melanzane, salsiccia e scamorza:




Ingredienti per 4/6 persone
320 gr di riso Vialone nano
2 melanzane tonde grandi
150 gr di salsiccia
100 gr di scamorza affumicata
30 gr di cipolla
brodo vegetale (e non dado altrimenti il maestro vi tira le orecchie ;-)
vino bianco, mezzo bicchiere
olio extravergine d'oliva
sale e pepe
burro e parmigiano grattugiato per mantecare
Lavare le melanzane e dividerle in due per il lungo, incidere la polpa con un coltello (a scacchiera),
insaporire con sale, pepe e un filo d'olio, passare in forno a 180° per circa 40 minuti.
Al termine far intiepidire quindi estrarre la polpa con un cucchiaio e tritarla al coltello.

In una casseruola rosolare a fuoco dolce la cipolla con un filo d'olio fino a quando risulta trasparente (aggiungendo se serve qualche cucchiaio di brodo), togliere la cipolla dalla casseruola, versare nuovamente un filo d'olio, fate leggermente scaldare, versare il riso e tostare a fiamma vivace mescolando continuamente in modo che i chicchi risultino traslucidi, sfumare con il vino.

Quando la parte alcolica è evaporata aggiungere un poco di brodo e la cipolla rosolata, alla ripresa del bollore abbassare la fiamma e portare a cottura aggiungendo altro brodo man mano che il precedente viene assorbito e mescolando di tanto in tanto.

A metà cottura unire la crema di melanzane e aggiustare di sale se serve, nel frattempo rosolare la salsiccia sgranata in una padella con pochissimo condimento. Unire la salsiccia al risotto , eliminando il grasso in eccesso.

Al termine mantecare con la scamorza, il burro freddo e il parmigiano, fare riposare un paio di minuti e servire    
E queste le altre meravigliose bontà:

Risotto cremoso alle patate con pomodorini, olive e capperi....gustosissimo! e molto estivo....se il tempo sarà clemente (e sarebbe anche ora perché pare lui non lo sappia ma siamo a GIUGNO!) presto sarà sulla mia tavola!









Risotto con crostacei e pistacchio per un tocco decisamente raffinato...















Risotto al pomodoro con squacquerone e pesto al basilico....già ripresentato in famiglia e incredibilmente piaciuto a tuttiiiiii!!! Capita raramente ma in effetti è un primo molto delicato gradito da grandi e piccini...














Parmigiana di riso rosso con verdure alla griglia .....consigliato a chi ama molto le verdure ;-)














Riso venere con capesante e zucchine e salsa allo zafferano ....un meraviglioso abbinamento














Risotto alla "pilota" con peperoni e pollo, una fresca alternativa al classico risotto alla pilota con pesto di salamella.....














e dunque, ben meritato, come da sempre,  un ip ip urrà per Gianfranco e con voi.....alla prossima!!!



9 commenti:

  1. Paola, grazie del resoconto, ma soprattutto della ricetta del risotto è fantastica e sicuramente segno la ricetta. Grazie Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avrai occasione di prepararlo sappimi dire....a noi è piaciuto davvero molto!

      Elimina
  2. Paola,
    grazie anche da parte mia per aver condiviso la ricetta!
    Ora, una domanda con l'acquolina in bocca:
    ma tutte quelle leccornie fotografate ci insegnerai a prepararle o ci tocca solo sbavare? :(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosina arriverà ancora.... :-)

      Elimina
  3. ..ciao Paola, mi piacerebbe preparar questa ricetta ma volevo chiederti un chiarimento: quando dici di aggiungere la crema di melanzana al riso, intendi la polpa della melanzana precdentemente tritata al coltello? Senza ulteriori condimenti? ..e per essere precisi, quanto bisogna scavare la melanzana? ..deve rimanere un piccolo strato di polpa giusto x rendere il "guscio" un po piu' consistente? ..grazie 1000! Buona giornata, Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La melanzana, così come la vedi in foto, con sale, pepe e un filo di olio va cotta in forno per 40 min così da rendere la polpa bella morbida. Con un cucchiaio toglierai poi l'interno, lo triterai a coltello e poi inserito nel risotto. Ciao Fede!

      Elimina
  4. Dimenticavo: un sottile strato di polpa rimarrà sempre attaccato alla buccia e questo ti permetterà un involucro sostenuto ;-)

    RispondiElimina