lunedì 16 settembre 2013

IL PLUM CAKE DI LEONARDO DI CARLO

Plum cake Leonardo di Carlo

Ebbene sì….ho tanti amori entrati quatti quatti  nella mia vita ma mio marito lo sa e sopporta…. perché il mio innamoramento è ovviamente gastronomico ;-) .
Sono persone grandi che, in un modo o nell’altro, mi hanno lasciato un segno….Luca Montersino, Renato Bosco, Gianluca Aresu,……e ora una new entry: Leonardo di Carlo.  

Questo amore nasce dalla lettura del suo libro “Tradizione in evoluzione - Arte e scienza in pasticceria", un libro di grande spessore e molto tecnico che ho adorato a prima vista.

E dopo aver preparato due gelati veramente straordinari ho provato un dolce molto semplice, all’apparenza banale che voglio condividere con voi: in alcuni casi, la semplicità supera quelle preparazioni complesse e articolate che forse a volte servono per mettere alla prova noi stessi, la nostra bravura ma che forse lasciano meno impronta di un profumo legato all’infanzia, un profumo antico, che sa di buono e che si diffonderà, inebriante, per  tutta la casa…..



Ingredienti per un plum cake (stampo 25 X 10 )

170 gr burro morbido
20 gr panna
una bacca di vaniglia
un pizzico sale
150 gr zucchero
20 gr miele
45 gr tuorli
125 gr uova
170 gr farina debole (io Petra 5)
70 gr fecola
6 gr lievito chimico per dolci
18 gr rum
180 gr di gocce di cioccolato (la ricetta prevede 150 gr frutta mista candita e 31 gr gocce cioccolato)

Mettere in planetaria il burro morbido (18/20°), unire la panna, lo zucchero, il miele, la vaniglia e il sale. Montare con la frusta. Unire lentamente uova e tuorli a temperatura ambiente (22/24°) e montare fino a completo assorbimento. Unire il rum e poi a mano la farina e la fecola setacciate con il lievito chimico. Aggiungere le gocce di cioccolato ben fredde (io le ho tenute 10 minuti nel Fresco abbattute in negativo). Mettere nel contenitore da plum cake leggermente imburrato e mettere in frigorifero per 4 ore o tutta la notte (io in Fresco abbattimento in positivo per 2 ore). Cuocere in forno ventilato a 160/170°C (o statico 180/190°) per circa 45 minuti coprendo con foglio di alluminio se tende a scurire troppo. All'uscita dal forno bagnare la superficie con sciroppo d'arancia.

Sciroppo all'arancia:
75 gr acqua
17 gr buccia arancia
50 gr succo arancia
175 gr sciroppo di zucchero 60°Brix *

Portare a bollore l'acqua, unire la buccia d'arancia e lasciare in infusione per 20 minuti. Filtrare il tutto (facoltativo), aggiungere il succo e lo sciroppo. Far raffreddare e conservare in frigorifero (abbattere in positivo nel Fresco per circa mezz'ora).  

* 400 gr acqua e 600 gr zucchero semolato. Portare a bollore gli ingredienti , Abbattere in positivo e conservare in frigorifero a 4°C


12 commenti:

  1. Io lo trovo fantastico!!!!complimenti un bacio

    RispondiElimina
  2. Semplice ma sicuramente strepitoso..Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo...Buona giornata a te! :-*

      Elimina
  3. Sicuramente delizioso, un plum cake da non perdere!!

    RispondiElimina
  4. Da provare subito!!!!!il problema e'che adesso mi hai incuriosito con questo pasticcere .... Il libro mi sembra molto bello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro è fantastico, non è il solito libro di ricette e se si ha voglia di leggere e di imparare si possono capire i perchè delle cose....

      Elimina
  5. Che bello questo post, ricordo la tua lezione sul gelato che mi aveva incantata. Beh, un plum cake dev'essere semplice, in fondo è il dolce di casa, quello che fa la mamma la domenica mattina mentre tutti dormono... almeno, io farei così, buon fine settimana Paola.

    RispondiElimina
  6. Deve essere una favola!! : D
    Il plumcake è uno dei miei dolci preferiti, faccio davvero fatica a trattenermi! E questo devo assolutamente provarlo....
    In quanto agli amori gastronomici..... abbiamo praticamente gli stessi gusti!
    Grazie Paola e buon weekend
    Francy

    RispondiElimina